MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it
02 2941 9096 02 2940 8196 SCRIVICI PRENOTA APPUNTAMENTO

MILANO: BIMBO DI 9 ANNI COSTRETTO A PRENDERE ACQUA

26 Novembre 2009


MILANO: BIMBO DI 9 ANNI COSTRETTO A PRENDERE ACQUA

 

BAR DI MILANO FA PAGARE 7 EURO PER UN’ACQUA MINERALE: LA POLIZIA ANNONARIA FACCIA VERIFICHE

 

IL CODACONS METTE IN GUARDIA DALL’HAPPY HOUR ALLA MILANESE

 

Una famigliola è entrata con il figlio di 9 anni in un bar di Milano. La cameriera, dopo aver raccolto le ordinazioni dei due adulti chiede cosa vuole il piccolo. Ma il bambino, avendo appena fatto merenda, non ha voglia di niente. La cameriera, però, insiste: “ma qualcosa deve prendere, allora cosa prendi?” chiede rivolgendosi direttamente al bimbo. “Acqua” risponde a quel punto, forzatamente, il bimbo. Costo: 7 euro a testa, per un totale di 21 euro, che tradotto significa 7 euro per una bottiglietta di acqua da 0,25 litri.

A fronte di una richiesta di spiegazioni la risposta è stata che la consumazione era obbligatoria. Il genitore, Claudio Santucci, indignato, si è rivolto al Codacons: “negli alberghi i bambini pagano la metà, nei viaggi pagano la metà, nei bar pagano quello che prendono … possibile che durante l’happy hour siano considerati adulti? E’ possibile entrare in un bar senza prendere niente o tutti sono costretti a consumare? Dove si vede che in un bar ti fanno pagare l’ingresso?” sono alcuni degli interrogativi rivolti al Codacons.

“Casi di ordinaria follia” ha dichiarato il presidente del Codacons, avv. Marco Maria Donzelli. “Chiediamo alla polizia annonaria di andare a verificare se esistano profili di illegittimità in questa vicenda, in relazione al tipo di licenza. Che in una discoteca si faccia pagare l’ingresso o ci sia ingresso gratuito e consumazione obbligatoria, è comprensibile, ma che questo accada in un bar, no!

Una vicenda assurda: un bambino trattato come un adulto per una semplice acqua minerale, solo perché entrato nel bar nell’ora dell’happy hour! E per fortuna che happy hour vuol dire ora felice, ora felice si, ma per i baristi, non certo per le famigliole milanesi” ha concluso Donzelli.

Il Codacons mette in guardia i consumatori dall’happy hour alla milanese! Non entrate nei bar di Milano nell’ora dell’happy hour! Rischiate di pagare una stangata. E pensare che nei paesi anglosassoni, dove questa pratica è stata inventata, per happy hour si intende la fascia oraria in cui i bar e gli altri esercizi pubblici praticano sconti. Alla faccia dello sconto se per una minerale si pagano 7 euro….

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito