MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it

ECO-COMBUSTIBILE RADIOATTIVO: ACCERTAMENTI SU ALTRE MARCHE

15 Giugno 2009


ECO-COMBUSTIBILE RADIOATTIVO: ACCERTAMENTI SU ALTRE MARCHE

 

IL CODACONS CHIEDE IL CONTROLLO DI TUTTI I PRODOTTI A BASE DI LEGNO PROVENIENTI DA LITUANIA E UCRAINA

 

I CONSUMATORI HANNO DIRITTO AL RISACIMENTO DEL DANNO

 

In relazione alla vicenda dell’eco-combustibile radioattivo proveniente dalla Lituania, per il Codacons è molto giusta la decisione degli inquirenti di disporre accertamenti anche su altre marche di pellet vendute in Italia.

Anzi, l’associazione dei consumatori chiede che siano sottoposti a controlli tutti i prodotti a base di legno provenienti da Lituania o Ucraina. Se, infatti, come ipotizzato, c’è qualche delinquente che taglia legno contaminato dal Cesio 137 per poi esportare i manufatti che ne derivano, è possibile che tale contaminazione non riguardi solo l’eco-combustibile.

Per il Codacons, inoltre, non basta il sequestro dei prodotti e l’eventuale azione penale che il Procuratore deciderà di intraprendere. Ora vanno risarciti anche i consumatori per i danni che hanno subito o che rischiano di subire in futuro. A stabilirlo è il Codice del Consumo, decreto legislativo n. 206/2005, che all’art. 114 stabilisce che il “produttore è responsabile del danno cagionato da difetti del suo prodotto”. A risponderne, però, ai sensi dell’art. 121, potranno essere obbligate in solido tutte le persone che saranno considerate responsabili dei danni subiti dai consumatori.

In attesa, quindi, della fine dell’inchiesta, il Codacons invita i consumatori a conservare le confezioni di pellet e a contattare l’associazione per presentare una richiesta di risarcimento del danno.

 

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito