MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it

AUTO NON CATALIZZATE: IL CODACONS RICORRE AL CONSIGLIO DI STATO

26 Giugno 2009


AUTO NON CATALIZZATE: IL CODACONS RICORRE AL CONSIGLIO DI STATO

 

INSORGONO I COMITATI SPONTANEI PRO EURO 0

 

Il Codacons ha deciso di presentare ricorso al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tar della Lombardia che ha respinto il ricorso presentato dall’associazione di consumatori contro la delibera della Giunta della Regione Lombardia che vieta la circolazione ai veicoli non catalizzati Euro 0 ed Euro 1 diesel.

“Ci sono gli elementi per ricorrere visto che il Tar nega alcuni fatti molto evidenti, come la disparità  di trattamento tra chi è bloccato per 12 ore al giorno e chi, avendo un veicolo che inquina quanto le Euro 0, non viene bloccato neanche per un minuto” ha dichiarato il presidente del Codacons, avv. Marco Maria  Donzelli.

Secondo i dati Inemar alla base della delibera regionale stessa, infatti, le automobili emettono i seguenti valori di mg/km di PM10: 55 le automobili Euro 0  a benzina, 28 le Euro 1 a benzina, 28 le Euro 2 a benzina, 26 le Euro 3 a benzina, 26 le Euro 4 a benzina, 265 le Euro 0 diesel, 105 le Euro 1 diesel, 85 le Euro 2 diesel, 66 le Euro 3  diesel, 46 le Euro 4 diesel. Quindi i veicoli Euro 0 inquinano (55) meno degli Euro 2 diesel (86) ed Euro 3 diesel (66) che possono circolare senza alcuna limitazione. Una evidente disparità di trattamento, negata, però, dal Tar.

Intanto insorgono i vari comitati pro euro zero sparsi sul territorio, che contavano sul ricorso al Tar del Codacons per riappropriarsi del diritto a circolare almeno a giorni alterni.

 

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito