MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it
02 2941 9096 02 2940 8196 SCRIVICI PRENOTA APPUNTAMENTO

TLC: PIU` CONCORRENZA NELLA TELEFONIA MOBILE

31 Gennaio 2006







Sono stati respinti dal TAR del Lazio tutti i ricorsi presentati da Telecom Italia s.p.a. per l`annullamento di due delibere emanate dall`Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Telecom Italia aveva infatti impugnato rispettivamente: la delibera AGCOM n. 03/03/CIR, disciplinante i “Criteri per la predisposizione dell`offerta di riferimento 2003 mediante l`introduzione di un sistema programmato di adeguamento delle tariffe massime applicabili?, e la delibera n. 02/03/CIR, recante “Valutazione e richiesta di modifica dell`offerta di riferimento per l`anno 2002 di Telecom Italia“.


La prima delibera recava l`introduzione di un sistema programmato di adeguamento delle tariffe massime applicabili per l`anno di riferimento 2003, nei confronti degli operatori che necessitano dell`accesso disaggregato alla rete locale di Telecom Italia.

La seconda delibera aveva invece ad oggetto la richiesta di modifica dell`offerta di riferimento per l`anno 2002 presentata da Telecom e contenente le condizioni economiche dell`offerta per gli operatori che fruiscono dell`accesso disaggregato.

Il Codacons è intervenuto in giudizio appoggiando i provvedimenti dell’Authority e chiedendo il rigetto dei ricorsi della compagnia telefonica; l’associazione ha posto in luce dinanzi ai giudici del Tar che l`eventuale annullamento delle delibere avrebbe procurato una immediata diminuzione delle potenzialità concorrenziali degli operatori che necessitano dell`accesso disaggregato alla rete locale di Telecom Italia in qualità di operatore dominante, ripercuotendosi, inevitabilmente, sui diritti dei consumatori finali, quali quello all`efficienza dei servizi offerti, ed alla ragionevolezza e proporzionalità del prezzo pagato rispetto al servizio ricevuto.


La II sezione del Tar Lazio ha respinto entrambi i ricorsi presentati da Telecom Italia. Ora ? sostiene il Codacons ? la compagnia telefonica dovrà rispettare i criteri legittimamente imposti dall`AGCOM nelle delibere citate, ciò a tutto vantaggio, si spera, di una maggiore ed effettiva concorrenzialità nel mercato nazionale delle telecomunicazioni, nonché, di conseguenza, di una maggiore economicità dei servizi offerti all`utente finale.


Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito