MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it

MILANO: MALTEMPO, ENORMI DISAGI IN CITTA’

17 Novembre 2014


Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:”Tabella normale”; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:””; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:10.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:115%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:”Calibri”,”sans-serif”; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-fareast-language:EN-US;}

COMUNICATO STAMPA 17/11/2014

UFFICIO STAMPA CODACONS MILANO

MILANO: MALTEMPO, ENORMI DISAGI IN CITTA’

STRADE ALLAGATE, FIUMI ESONDATI, MEZZI DI SUPERFICIE DEVIATI E RALLENTATI, METROPOLITANE OLTREMODO RALLENTATE E PERSINO ALCUNE FERMATE SOPPRESSE

IL CODACONS DENUNCIA L’ASSOLUTA INADEGUATEZZA DEI MEZZI PREVENTIVI POSTI A GARANZIA DELLA CITTA’ NEL CASO DI MALTEMPO; INCONCEPIBILE COME IN UNA CITTA’ CHE L’ANNO PROSSIMO DOVRA’ OSPITARE UN’EVENTO COME EXPO, SI VERIFICHINO ANCORA QUESTE PROBLEMATICHE

ASSOLUTAMENTE NECESSARIO PROVVEDERE ALL’AMMODERNAMENTO DELLE STRUTTURE, SOPRATTUTTO NELLA METROPOLITANA, INACCETTABILE QUESTA SITUAZIONE, DA PAESE DEL TERZO MONDO

Il continuare e l’imperversare del maltempo su tutta Milano ha portato ad una situazione di criticità totale in tutta la città, mettendo seriamente a dura prova la tenuta delle strutture.

Per la città si è trattato di un vero e proprio stress test, e se di test di può parlare, si può tranquillamente dire che non è stato superato.

Iniziamo dalle reti metropolitane, assolutamente fondamentali per le migliaia e migliaia di persone che le utilizzano tutti i giorni, sia per recarsi al lavoro, per andare a scuola o per recarsi in una qualsiasi delle zone della città.

Le tre linee si sono comportate diversamente, la rossa pur essendo la più vecchia è stata infatti rimodernata, la gialla anche, i problemi più critici si sono registrati invece sulla linea verde, in cui si hanno i più obsoleti sistemi elettrici e di segnalamento fra i treni.

La situazione più tragica si è verificata tra le stazioni di “Gioia” e di “Garibaldi”, in cui uno dei due binari è finito mezzo metro sommerso dall’acqua.

Il problema si verifica per l’ingrossarsi delle falde acquifere, i cui tratti sono stati probabilmente modificati a seguito dei lavori sulle fondamenta dei grattacieli del nuovo quartiere di Porta Nuova.

Inaccettabile però che questa circostanza si verifichi in una metropoli come Milano, soprattutto in vista del prossimo anno, in cui è previsto l’evento di Expo 2015, sicuramente non è il modo migliore per dimostrare di essere pronti ad affrontare l’evento con tutti i possibili eventi imprevisti che possono accadere.

Vero che ATM gestisce la circolazione dei treni e interviene nel caso di emergenza, ma proprietario delle gallerie e quindi anche responsabile della manutenzione e della ristrutturazione è il Comune.

Il Codacons chiede al Comune la necessità di un intervento di ammodernamento e conseguente ristrutturazione della linea verde, deve essere una priorità negli investimenti del Comune.

Chiediamo al sindaco Pisapia di dare assoluta prevalenza nella distribuzione dei fondi del Comune per consentire davvero a Milano di garantire ai suoi cittadini e ai turisti un servizio di trasporto pubblico efficiente, puntuale e davvero all’avanguardia, capace di sopportare ogni possibile imprevisto.

 

Ufficio Stampa Milano 393/9803854

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito