MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it

Codacons su vaccinazioni e priorità regioni

12 Aprile 2021


COMUNICATO STAMPA

Cronaca Lombardia e Nazionale

Lunedì 12 Aprile 2021

VACCINAZIONE E COVID-19: DURISSIMO ATTACCO DEL WASHINGTON POST, L’ITALIA VACCINA LE PERSONE SBAGLIATE
 
ITALIA ULTIMA IN EUROPA PER VACCINI SOMMINISTRATI AGLI OVER 70, POCHISSIME LE CATEGORIE A RISCHIO VACCINATE E CONTINUA LA SCIA DI MORTE
 
CODACONS: ESPOSTO IN PROCURA DELLA REPUBBLICA CONTRO TUTTI I GOVERNATORI DI REGIONE CHE HANNO CONSENTITO LA VACCINAZIONE IN VIA PRIORITARIA DI SOGGETTI NON A RISCHIO
 
Cronaca Lombardia: Durissimo attacco del Washington Post alla campagna vaccinale italiana, “L’Italia vaccina le persone sbagliate”, paragonando quanto sta avvenendo in Italia con le varie campagne europee e non.
 
Durissime le accuse lanciate dal giornale americano, che mette sotto accusa le priorità con cui sono stati somministrati i vaccini disponibili in Italia, mettendo a confronto il numero di decessi su base giornaliera e settimanale, con quelli relativi ad altri Paesi Europei.
 
Un paragone che dimostra, chiaramente, quello che anche Codacons sta denunciando da mesi, ovvero il fatto che sia stata lasciata troppa libertà alle singole Regioni di procedere nell’ordine che preferivano, finendo così per vaccinare moltissimi soggetti di categorie sottoposte a rischi molto bassi di avere conseguenze gravi o mortali dal Covid-19.
 
I risultati sono sotto gli occhi di tutti – denuncia il Presidente Marco Donzelli – in Italia la curva di mortalità si è abbassata, ma non come negli altri Paesi Europei; il confronto con la Gran Bretagna è impietoso, ma ora anche Francia, Germania e Spagna stanno ottenendo risultati migliori dei nostri. Tutto è dipeso dalle priorità, se si procede a vaccinare, per primi, soggetti di categorie che statisticamente hanno meno possibilità di avere conseguenze gravi o mortali dal Covid-19, il risultato purtroppo è quello attuale.
 
Per questo motivo presenteremo esposti alle Procure delle Repubbliche verso tutti i Governatori che con le loro politiche vaccinali hanno contribuito al decesso di decine e centinaia di persone”. 
 
Ufficio Stampa: 346/6940183

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito