MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it

RAI: L’AZIENDA SMENTISCE I DATI SUI COSTI DI RAI, E LA COMMISSIONE PARLAMENTARE TACE?

13 Luglio 2007


Mentre la Rai smentisce i dati relativi ai costi di alcuni programmi di Rai2, e la Commissione di Vigilanza Parlamentare tace, il Codacons annuncia oggi di voler andare fino in fondo nella questione delle spese della rete di Stato per programmi fallimentari e di basso gradimento.

L’associazione, infatti, chiederà alla magistratura (che ha ricevuto lunedì scorso un dettagliato esposto sull’argomento) di indagare i revisori dei conti e tutti i componenti del CdA Rai che hanno approvato il palinsesto di Rai2 (caratterizzato da troppe trasmissioni flop) e la direzione di rete per l’anno 2006.

Se vi sono stati errori o omissioni nei controlli relativi ai programmi di Rai2 e ai connessi costi ? afferma il Codacons ? i responsabili saranno chiamati a risponderne, risarcendo gli abbonati che, ricordiamo, versano un canone annuale. Gli utenti, infatti, potranno chiedere ai giudici di pace la restituzione di un terzo del canone pagato alla Rai, pari cioè al ?flop? di un canale Rai su tre.

?Ci siamo insospettiti e abbiamo iniziato ad indagare dopo aver proposto gratuitamente alla Rai un programma sociale di 10 minuti dedicato ai consumatori ? afferma il neo-Presidente Codacons, Avv. Giuseppe Ursini ? trasmissione che è stata inspiegabilmente rifiutata, nonostante fosse stata giudicata utile e da realizzare dallo staff della Direzione Generale, e potesse essere prodotta all’interno con costi estremamente contenuti. Il DG Cappon non ha nemmeno mai risposto alle nostre richieste di incontro finalizzate a capire le motivazioni di tale diniego. Con il senno di poi ? aggiunge Ursini ? avremmo forse fatto meglio a proporre alla Rai lo stesso programma realizzato attraverso società esterne!?
Del resto nell’esposto presentato dal Codacons si legge:

?Osservando con attenzione si può notare che su 12 trasmissioni esaminate, ben 8 sono state affidate a società di produzione esterne, nonostante le strutture interne fossero perfettamente in grado di ottemperare alle richieste del mercato. Inoltre, solo gli appalti esterni delle trasmissioni in esame sono costati alla rete ben 27.983.000,00 Euro, a fronte di risultati assolutamente inadeguati!?




Ecco intanto il testo integrale del dossier sui costi di Rai2 trasmesso alla Procura e alla Corte dei Conti.





Per una migliore lettura si precisa che:



UNIT INTERDIV: costi interdivisionali sostenuti con i mezzi interni alla struttura (dati in migliaia di euro)



PUNT TOT: previsione Rai di inizio anno relativa al numero di puntate totali



TOT INTERDIV: costi interdivisionali potenziali per totale puntate (dati in migliaia di euro)



Codacons


Codacons



Codacons



Codacons



Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito