MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it
02 2941 9096 02 2940 8196 SCRIVICI PRENOTA APPUNTAMENTO

Passa l’esame del Tar e resta in vigore la nuova disciplina per la sosta tariffata in citta’

8 Gennaio 2009


 Passa l’esame del Tar e resta in vigore la nuova disciplina per la sosta tariffata in città: strisce blu ma anche una quota di parcheggi gratuiti in quelle bianche. Il provvedimento, che riguarda anche la perimetrazione della zona «di particolare rilevanza urbanistica», varato dal Campidoglio ad agosto, era stato impugnato dall’associazione di volontariato "Insieme per Ostiense", da "Italia Ambiente" e da alcuni cittadini.  Alla base del ricorso, la precedente pronuncia degli stessi giudici amministrativi che avevano accolto i rilievi del Codacons in merito all’assenza di parcheggi liberi nella zona di Ostiense, dove la sosta era possibile soltanto all’interno delle strisce blu, a pagamento. Dopo quella decisione, il Comune aveva sospeso la tariffazione in tutta la città e istituito una commissione per stabilire una nuova disciplina. Il provvedimento adottato ad agosto era stato impugnato davanti al Tar. Ma i giudici della II sezione questa volta hanno bocciato il ricorso. Il nuovo sistema di tariffazione, spiega la sentenza, dipende dal precedente provvedimento, ma non solo. A determinare le nuove regole, per i magistrati, è stata proprio la sospensione disposta dal Tar e la successiva istituzione di «un’apposita commissione di studi, che a sua volta ha prodotto un attento accertamento sui flussi di traffico e di rotazione della sosta». Gli studi svolti «hanno suggerito un nuovo sistema di tariffazione e disciplina della sosta con criteri irriducibili al previgente sistema, che rimane perciò superato da una statuizione altrettanto discrezionale, ancorché conforme a legge, quanto quella che a suo tempo fissò le precedenti deliberazioni». «La sentenza del Tar – commenta il sindaco Gianni Alemanno – chiude definitivamente le polemiche sulle strisce blu che per mesi sono state alimentate con atti pregiudiziali e ideologici. Abbiamo realizzato un nuovo equilibrio che ci permette di ottenere una forte regolamentazione del sistema della sosta senza creare un regime vessatorio nei confronti dei cittadini».

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito