MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it

IL CODACONS VINCE LA PRIMA BATTAGLIA PER L’ABBATTIMENTO DEI MANUFATTI DI CEMENTO SULLE COLLINE DI MONTECORICE, A POCHI PASSI DALLA RISERVA DI PUNTA LICOSA, IN PIENO PARCO NAZIONALE.

9 Gennaio 2009


Il Codacons vince la prima battaglia per l’abbattimento di diversi manufatti di cemento che da decenni deturpano l’ambiente e il paesaggio sulle colline della località Case del Conte nel Comune di Montecorice.
Da anni l’Associazione di tutela dei consumatori e dell’ambiente ha avviato iniziative legali nei confronti del Comune di Montecorice e del Parco del Cilento volte ad ottenere il ripristino della legalità. “Si tratta”, spiegano gli avvocati Pierluigi Morena e Raffaella D’Angelo dell’Ufficio Legale del Codacons, “di numerosi scheletri di cemento, costruiti in zona ad alta tutela ambientale con vincolo di inedificabilità, che sono stati dichiarati abusivi già nella metà degli anni ’80”.Codacons Campania
“Il percorso giudiziario”, continuano i legali del Codacons, “era completato da una definitiva sentenza emessa dalla Cassazione nel lontano 1986. La Magistratura ha più volte ordinato l’abbattimento delle opere abusive, il Codacons da anni chiedeva risposte concrete con le tante diffide legali al Comune e al Parco, siamo arrivati al punto di investire della questione finanche il Prefetto al fine di valutare eventuali omissioni nell’operato delle amministrazioni locali”.
Dopo tre anni di battaglie legali il Codacons, che si era opposto ad ogni ipotesi di condono, ottiene un primo importante risultato.
Il Comune di Montecorice ha notificato al proprietario dei manufatti l’Ordinanza di demolizione. Un primo passo verso la legalità nel contrasto al diffuso fenomeno dell’abusivismo costiero che ha partorito tanti eco-mostri.
“Questo può essere un passo importante”, conclude l’avvocato Morena, “per una tutela effettiva del paesaggio, potrebbe registrarsi la più significativa opera di ripristino paesaggistico dopo l’abbattimento del Fuenti. Vigileremo ancora perché la procedura si chiuda con la effettiva esecuzione dell’ordinanza di abbattimento delle opere abusive”.

Ufficio Legale Codacons Campania
Gruppo Tutela Ambiente
Avv. Pierluigi Morena

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito