MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it
02 2941 9096 02 2940 8196 SCRIVICI PRENOTA APPUNTAMENTO

GAS: ADOC E CODACONS CHIEDONO L’APERTURA DI UN’INCHIESTA PARLAMENTARE

23 Gennaio 2006







?La situazione di assoluta dipendenza e le voci di riserve di gas insufficienti in caso di interruzione o diminuzione delle forniture da parte della Russia, impongono l’apertura di un’inchiesta parlamentare per verificare le responsabilità di una situazione che colloca l’Italia in una posizione debole, precaria e subordinata rispetto al mercato internazionale?.

Così Adoc e Codacons commentano l’attuale scenario in cui si trova il nostro Paese rispetto al rifornimento e al consumo di gas.

?Per la mancanza di una politica energetica lungimirante e per colpa di scelte strategiche sbagliate, l’Italia è alla completa mercè di alcuni Paesi fornitori, esponendo i consumatori al rischio di un salasso che Adoc e Codacons hanno stabilito nell’ordine di 413 euro annui. Ora le scarse riserve dell’Italia, impongono una riflessione sui ruoli dell’Autorità per l’Energia, dell’Eni e del Governo, affinché siano accertate le responsabilità?.

La contestuale crescita del prezzo del greggio al barile, secondo le due associazioni mette a rischio le finanze delle famiglie e la concorrenzialità economica del nostro Paese.

?Il Governo deve studiare e attuare prima dello scioglimento delle Camere ? concludono le due sigle ? delle misure fiscali per rendere meno gravoso il peso di questa incertezza. Già la crescita del prezzo dei carburanti ha impoverito le famiglie, ora l’eventualità di un caro-bolletta potrebbe metterle definitivamente in ginocchio. Chiediamo che sia attuata immediatamente la deducibilità sulla dichiarazione dei redditi delle spese energetiche (gas, luce, benzina) e l’approvazione urgente della legge (ferma da un anno e mezzo al Senato) per l’unificazione dell’Iva sul gas al 10% per i consumi privati?.

Adoc e Codacons rendono noto che proporranno tali misure di emergenza alla riunione del CNCU, convocata d’urgenza, che si terrà domani per discutere, su proposta del Ministro Scajola, delle possibili soluzioni.

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito