MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it
02 2941 9096 02 2940 8196 SCRIVICI PRENOTA APPUNTAMENTO

MOZZARELLA: TURCO, CITTADINI POSSONO STARE TRANQUILLI

27 Marzo 2008



Alla luce delle dichiarazioni della Commissione Ue, che in merito al caso della mozzarella di bufala ha rilevato una contaminazione “più alta del consentito”, le dichiarazioni del Ministero della Salute appaiono assolutamente assurde.

Così il Presidente Codacons, Carlo Rienzi, commenta le affermazioni di Livia Turco, che ha invitato oggi gli italiani a stare tranquilli e mangiare la mozzarella.

“Ci chiediamo con quale coraggio un Ministro della Salute consigli ai cittadini il consumo di mozzarella quando l’organo più importante in materia, la Commissione Europea, ha registrato una contaminazione “più alta del consentito”, e quindi una presenza di diossina superiore ai limiti fissati – prosegue Rienzi – La posizione del Ministro Turco appare paradossale poiché, viste le risultanze dell’Ue, avrebbe dovuto consigliare l’esatto opposto, al fine di tutelare la salute dei cittadini. Anche perché, qualora i consumatori dovessero riscontrare in futuro problemi legati al consumo di mozzarella contaminata, lo stesso Ministro potrebbe essere chiamato a rispondere dei relativi danni”.

Per quanto riguarda i produttori che stanno subendo ingenti danni – spiega il Codacons – siamo assolutamente dalla loro parte e, assieme allo studio di una class action per chiedere i dovuti risarcimenti, rivolgiamo un appello ai Ministri competenti affinchè stanzino in loro favore dei fondi per far fronte all’emergenza e al crollo delle vendite.

Il Codacons ricorda infine che una elevata quantità di diossina produce effetti altamente nocivi per la salute: studi epidemiologici condotti sull`uomo hanno evidenziato una correlazione significativa tra l`esposizione a diossine e incremento di determinati tipi di tumore, come il sarcoma dei tessuti molli, i linfomi Hodgkin e non-Hodgkin, i tumori tiroidei e polmonari, i mesoteliomi.

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito