MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it

MILANO: CROLLI DAI CORNICIONI AL PALAZZO DELLA REGIONE

29 Ottobre 2014


COMUNICATO STAMPA 29/10/2014

UFFICIO STAMPA CODACONS MILANO

 

MILANO: CROLLI DAI CORNICIONI AL PALAZZO DELLA REGIONE

ASSOLUTA NECESSITA’ PER IL CODACONS DI PROVVEDERE PER IL COMUNE AD UN CONTROLLO RELATIVO AGLI EDIFICI PIU’ VECCHI E A RISCHIO DI CROLLI DI MILANO

IL PARADOSSO DEGLI INTERVENTI DI MANUTENZIONE SU EDIFICI PER NULLA ADATTI A SVOLGERE LE FUNZIONI PER LE QUALI SONO STATI COSTRUITI CHE CI VIENE A COSTARE, TUTTO COMPRESO, DI PIU’ CHE NON COSTRUENDONE DI NUOVI

APPELLO AL SINDACO PISAPIA, SUBITO UN IDENTIKIT DEGLI EDIFICI A RISCHIO

Milano, nella giornata di ieri, 28.10.2014, ancora dei crolli si sono verificati dal cornicione del Palazzo della Regione e hanno interessato Via dei Mercanti, mettendo a rischio l’incolumità dei cittadini che si trovavano a transitare in quella zona.

La zona è stata transennata e l’edificio messo in momentanea sicurezza, e a sua volta presidiato da una pattuglia dei vigili.

Paradossale che l’incidente si sia verificato a distanza di pochi mesi dall’intervento di restauro promosso dal Comune e costato 68mila euro.

In primavera infatti erano stati compiuti, a distanza di 15 anni dai lavori precedenti di manutenzione, degli interventi conservativi, che avevano interessato proprio la parte alta della struttura, che non hanno però impedito i nuovi crolli verificatisi recentemente.

Il Codacons richiede al Sindaco di Milano, con assoluta urgenza, un controllo compiuto su tutti gli edifici considerati maggiormente a rischio di Milano, in modo da intervenire preventivamente, evitando il rischio di nuovi crolli, così da salvaguardare la salute dei cittadini.

Paradossale come in molti casi, visti i costi elevati che si avrebbero demolendo e ricostruendo edifici ormai logori, al fine di sostituirli con edifici nuovi, più rispettosi degli standard di sicurezza, si preferisce intervenire con interventi finalizzati a scongiurare rischi immediati, ma che posticipano solo il problema.

In questo modo, per non spendere troppo in una sola volta si finisce con lo spendere molto di più, non risolvendo neanche il problema.

Pensiamo solamente agli edifici scolastici in Lombardia; il 74,6% dei quali (in pratica 3 scuole su 4) è stato costruito prima del 1974. E dato ancora più sconvolgente il 27,4% degli stessi risale addirittura a prima del 1940! Solamente il 3,5% delle scuole in Lombardia è stato edificato dopo il 1990.

Quasi il 50% delle scuole Lombarde necessita di interventi di manutenzione urgenti, e quasi il 60% ha goduto di interventi straordinari negli ultimi 5 anni.

Con uno spreco di soldi e di risorse vergognoso.

Ufficio Stampa Milano 393/9803854

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito