MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it
02 2941 9096 02 2940 8196 SCRIVICI PRENOTA APPUNTAMENTO

Codacons su presenza glifosato nella pasta

5 Aprile 2022


COMUNICATO STAMPA

Cronaca Lombardia e Nazionale

Lunedì 4 Aprile 2022

PASTA E GLIFOSATO: DUE RECENTI STUDI LANCIANO L’ALLARME

L’ERBICIDA CLASSIFICATO COME “PROBABILE CANCEROGENO” DALL’AIRC, HA GIA’ DIMOSTRATO IN LABORATORIO LA SUA PERICOLOSITA’

CODACONS: SERVE UNA CAMPAGNA VOLTA ALLA PRECAUZIONE, CHIEDIAMO AL MINISTERO DELLA SALUTE UNA PRESA DI COSCIENZA DEI POSSIBILI RISCHI SULLA VITA UMANA

Cronaca Lombardia e Nazionale: chi di noi non è solito mangiare un bel piatto di pasta? Due nuovi, recenti, studi hanno però lanciato un possibile campanello d’allarme, dovuto alla presenza di glifosato (l’erbicida più diffuso al mondo) in molti marchi di pasta presenti in commercio.
Il mensile svizzero KTIPP ha analizzato 18 marchi di pasta, trovando in alcuni campioni tracce di glifosato, seppur al di sotto dei limiti di legge; test che conferma i risultati ottenuti nel 2020 da uno studio tedesco, secondo il quale, più della metà delle 19 marche testate di spaghetti ed esportate in Germania (molte delle quali prodotte in Italia) contenevano al loro interno piccoli quantitativi di glifosato.
Tale erbicida è visto con grande sospetto, in quanto secondo l’AIRC esso viene classificato tra le sostanze “probabili cancerogeni”, dopo che uno studio svolto sui ratti in laboratorio ne aveva dimostrato la cancerogenicità.
Codacons: “Lo Stato Italiano dovrebbe basarsi sul principio di cautela nei confronti dei propri cittadini, facendo in modo che i prodotti che vengono somministrati sia sicuri, e non provochino alcun rischio alla salute umana – afferma il Presidente Nazionale del Codacons, Marco Donzelli – se vi è anche solo un piccolo rischio che tale erbicida possa provocare danni alle persone, come sembra essere stato dimostrato in laboratorio, tale sostanza dovrebbe essere proibita, prima che accadano delle tragedie.
Scriveremo nuovamente al Ministero della Salute sollecitando una presa di posizione sull’argomento; la salute umana deve sempre essere tutelata per prima.”
Ufficio Stampa Codacons Lombardia: 346/6940183
consulenze@codaconslombardia.it- 02/29419096

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito