MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it
02 2941 9096 02 2940 8196 SCRIVICI PRENOTA APPUNTAMENTO

Codacons su caro bollette

11 Febbraio 2022


COMUNICATO STAMPA
Economia
11 febbraio 2022
BOLLETTE, CODACONS: BASTA CHIACCHIERE! ECCO COSA DEVE FARE IL GOVERNO PER IL CARO-BOLLETTE
TASSARE FINO AL 50% GLI EXTRA-PROFITTI DEI PRODUTTORI E VENDITORI DI ENERGIA E INTERVENIRE SU GUADAGNI DEI FARMACISTI LEGATI ALLA VENDITA DEI TAMPONI
IN ASSENZA DI MISURE EFFICACI PARTIRA’ AUTORIDUZIONE DELLE BOLLETTE DA PARTE DI FAMIGLIE E IMPRESE
Sull’emergenza bollette assistiamo ad un balletto di chiacchiere da parte della politica, ma nessun intervento concreto e davvero efficace sembra essere alle porte, mentre in questi giorni sono in arrivo le prime maxi-fatture di luce e gas a carico di imprese e famiglie.
Lo afferma il Codacons, che chiede oggi al Governo di adottare una serie di provvedimenti per reperire risorse da destinare al contrasto dei rincari energetici.
Secondo il presidente dell’associazione, Carlo Rienzi, il Governo deve:
– tassare fino al 50% gli extra-profitti delle società energetiche;
– tassare i maggiori guadagni realizzati dai farmacisti grazie all’emergenza Covid e alla vendita di tamponi a prezzi di molto superiori rispetto al costo dei test;
– imporre ai grossisti acquisto dell’energia a lungo termine, in modo da contrastare i repentini rialzi delle quotazioni di elettricità e gas;
– impedire le speculazione sull’energia acquistata a prezzi bassi e venduta oggi con rialzi astronomici;
– snellire le procedure burocratiche per le energie pulite;
– esentare per un anno dal pagamento delle bollette le famiglie più povere e i nuclei numerosi.
Se il Governo non adotterà efficaci misure per riportare le tariffe di luce e gas a livelli accettabili, il Codacons si farà promotore di una campagna di autoriduzione delle bollette, invitando famiglie e imprese a pagare solo il 10% delle fatture energetiche per stato di necessità e forza maggiore, come fu fatto negli anni ‘80 con la bolletta della Sip.
Intanto l’associazione invita utenti, piccole imprese, negozi e ristoratori ad aderire al ricorso collettivo al Tar della Lombardia volto ad ottenere la sospensione degli aumenti tariffari disposti da Arera a partire dallo scorso 1 gennaio.
Ufficio Stampa Codacons Lombardia: 346/6940183
consulenze@codaconslombardia.it – 02/29419096

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito