MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it

AUTOVELOX A MILANO: IL CODACONS PRESENTA UN ESPOSTO ALLA PROCURA

7 Novembre 2014


COMUNICATO STAMPA 07/11/2014


UFFICIO STAMPA CODACONS MILANO


AUTOVELOX A MILANO: IL CODACONS PRESENTA UN ESPOSTO ALLA PROCURA


5.000 MULTE AL GIORNO, META’ SUL CAVALCAVIA DEL GHISALLO


NECESSARI GLI AUTOVELOX PER SCORAGGIARE GLI AUTOMOBILISTI E DIMINUIRE GLI INCIDENTI, MA DEVONO ESSERE SUFFICIENTEMENTE VISIBILI!


GRAZIE AGLI AUTOVELOX SI REGISTRA IL 50% DI INCIDENTI, DATO MOLTO MAGGIORE A QUELLI SULLE STRADE CON CARTELLI CON LIMITI DI VELOCITA’ NON VISIBILI


Una delle battaglie principali per cui si è battuto il Codacons in questi anni è sempre stata quella che voleva l’introduzione di un maggior numero di Autovelox su alcune strade di Milano, maggiormente a rischio di incidenti.

Fortunatamente lo scorso Marzo il Comune ascoltava la voce del Codacons e installava su sette importanti strade (Viale Fermi, Via Palmanova, Via Parri, Via dei Missaglia, Via Chiesa Rossa, Viale Famagosta e il cavalcavia del Ghisallo) degli autovelox, il risultato è sotto gli occhi di tutti,  infatti da Marzo, gli incidenti con feriti sono diminuiti del 50% e la velocità media di scorrimento si è drasticamente ridotta.

La media delle sanzioni registrate è stata veramente impressionante, quasi 5.000 multe al giorno.

Il Codacons plaude all’iniziativa del Comune, così come alla cosiddetta fase 2 del programma, che prevede l’installazione di altri autovelox su 3 altri viali di Milano, Novara, Testi-Zara e Forlanini.

I dati sono confortanti: Nel 2008 gli incidenti con feriti in città erano stati 13.256. Nel 2013 sono scesi a 9.603, con una riduzione del 27.5%. L’effetto degli autovelox è altresì macroscopico nelle 7 strade in cui sono posizionati gli autovelox: qui gli incidenti con feriti sono calati del 50.9%: da 216 dello scorso anno a 106 in 9 mesi.

La battaglia del Codacons per l’introduzione degli autovelox a tutela dei cittadini continua, chiedendo al Comune sia di continuare a installarli sulle strade più a rischio sia però di segnalarli sempre, in modo che il cittadino si renda conto che nel caso superi i limiti di velocità incorra in una multa (spesso molto salata), giusto contemperare le due esigenze.

Corretta segnalazione e trasparenza sono fattori fondamentali.



Ufficio Stampa Milano  393/9803854

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito