MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it
02 2941 9096 02 2940 8196 SCRIVICI PRENOTA APPUNTAMENTO

Col nuovo anno ecco i saldi Consigli per tutti i consumatori

30 Dicembre 2008


 Il 2 gennaio prenderanno il via, nella nostra cittá, i saldi.  Alcuni suggerimenti da parte Codacons per evitare di rimanere delusi o peggio ancora fregati! E’ importante conservare sempre lo scontrino per un’eventuale sostituzione in caso di prodotto difettoso entro il termine di due mesi dalla data in cui è stato scoperto il vizio. La garanzia vale per due anni dal momento dell’acquisto, per cui occorre fare attenzione agli scontrini di carta chimica che facilmente sbiadiscono: un utile suggerimento può essere quello di fotocopiarli per poterli esibire in caso di esigenze particolari. " Ancora, se si intende pagare con un prestito personale, attenzione perché spesso le offerte pubblicizzate tramite volantini o giornali non includono quasi mai le spese accessorie come ad esempio le assicurazioni obbligatorie ed eventuali oneri. " Finti saldi. I capi proposti in saldo possono essere oggetto di notevole deprezzamento se non venduti entro un dato termine. Per evitare di incorrere in un acquisto scontato ma di merce considerata "resto di magazzino" è importante sapere che i veri saldi sono quelli applicati su merce della stagione che sta finendo. Si suggerisce di acquistare principalmente nei negozi di fiducia tenendo presente che se lo sconto supera il 50% c’è il dubbio che si tratti di un capo delle stagioni passate. " Etichetta e cartellini. La cosa da evitare è l’acquisto di prodotti senza etichetta relativi alla composizione e alla manutenzione necessaria a evitare eventuali danneggiamenti del capo. I cartellini della merce vanno analizzati con attenzione per verificare innanzitutto che vi sia il prezzo di partenza del capo, quello scontato ed il valore in percentuale dello sconto applicato chiedendo, eventualmente, spiegazioni al venditore sulla misura dello sconto. Un altro consiglio utile è sicuramente quello di non fermarsi mai al primo negozio che propone sconti ma di confrontare i prezzi con quelli esposti in altri esercizi. " Prova dei capi. Non c’è l’obbligo ma è rimessa alla discrezionalitá del negoziante. Il consiglio è di diffidare dei capi di abbigliamento che possono essere solo guardati. " Per i pagamenti, nei negozi che espongono in vetrina l’adesivo della carta di credito o del bancomat, il commerciante è obbligato ad accettare queste forme di pagamento anche per i saldi, senza oneri aggiuntivi.  Se pensate infine di avere preso una fregatura, "non ingoiate il rospo"ma rivolgetevi al Codacons, oppure ai Vigili Urbani.  * Ufficio legale Codacons codacons.campania@gmail.com

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito