MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it
02 2941 9096 02 2940 8196 SCRIVICI PRENOTA APPUNTAMENTO

CAPODANNO: DAL CODACONS REGOLE PER USO CORRETTO FUOCHI D’ARTIFICIO

29 Dicembre 2008


        Roma, 29 dic. – (Adnkronos/Adnkronos Salute) – Capodanno, dunque
voglia di festeggiare. Per lasciarsi alle spalle 12 mesi, e mordere i
prossimi con propositi e grinta. La tradizione italiana sembra pero’
legata ancora all’uso dei fuochi d’artificio per salutare il nuovo
anno. Ecco allora che il Codacons stila le regole per un uso corretto
e sicuro dei ‘botti’, in modo da evitare gli incidenti che ogni
Capodanno costringono gli italiani piu’ incauti a correre al Pronto
soccorso.       Il primo ‘comandamento’ dell’associazione consumatori e’ quello
di fare la massima attenzione il giorno dopo. "Non raccogliete i
fuochi inesplosi che si trovano per strada, sono pericolosissimi. In
particolare – suggerisce il Codacons – non fate uscire di casa da soli
i vostri bambini il primo giorno dell’anno. Molti incidenti avvengono
la mattina, dopo i festeggiamenti, quando i bambini raccolgono i
petardi inesplosi trovati in strada o peggio ancora provano a
riaccenderli". La seconda regola da tenere a mente e’ che "tutti i
botti sono pericolosi. E’ bene precisare che anche quelli legali sono
pericolosi, e se usati in modo improprio possono provocare seri danni.
Dunque il consiglio migliore che si puo’ dare e’ di non festeggiare
con i botti".       Un altro suggerimento riguarda la confezione. "La legge –
ricorda l’associazione – impone che su ogni articolo pirico sia
scritto ben chiaro il nome del fabbricante italiano o
dell’importatore, se si tratta di merce estera. Assicurarsi che
sull’artificio sia apposta l’etichetta riportante la classificazione
del ministero dell’Interno, altrimenti sono illegali, e le istruzioni
d’uso. Devono essere comprati esclusivamente in confezioni originali.
Verificare che il prodotto sia in ottimo stato di conservazione,
ovvero che non presenti segni d’umidita’ o danneggiamenti".
Le regole per un uso sicuro dei
fuochi d’artificio a Capodanno, stilato dal Codacons, prosegue con
l’invito ad acquistare solo botti legali. "I giocattoli pirotecnici
autorizzati e in libera vendita riportano la dicitura ‘prodotto non
esplodente’ (petardini, fumogeni, miccette, trottole, fontane,
candeline, stelline, girelline). Non usare mai fuochi pirotecnici che
sull’etichetta hanno la dicitura articoli di ‘IV categoria’
(giocattoli pirici) o di ‘V categoria’ (fuochi artificiali). Sono
molto pericolosi e non possono essere venduti al pubblico: e’
necessaria la licenza di pubblica sicurezza sia per la vendita che per
la detenzione".       Importante, ai fini della sicurezza, e’ anche la conservazione:
"Non tenere mai – continua l’associazione – articoli pirotecnici in
tasca o in zaini, soprattutto quelli con accensione a sfregamento,
poiche’ potrebbero autoinnescarsi con il movimento del corpo. Usare
invece scatole di cartone o sacchetti. Conservare i prodotti
acquistati in luoghi sicuri, lontani da fiamme libere e da fonti di
calore. Evitare inoltre di ammassare tutti i fuochi in uno spazio
ristretto. Ricordarsi inoltre che l’umidita’ ne comprometterebbe il
funzionamento e la sicurezza".       Scontato, ma utile da ricordare, e’ che l’uso dei botti "e’
vietato ai minori. Non fate mai accendere i fuochi a un minorenne",
ammonisce il Codacons. Quanto poi al loro utilizzo, le regole da
rispettare dovrebbero essere descritte sull’etichetta. Dunque, "usate
i botti solo in luoghi aperti, lontano da altre persone, da case, da
materiali infiammabili e da posti a rischio di incendi, come fabbriche
e boschi. Candeline e stelline si possono usare anche in casa, ma
vanno tenute lontano dai vestiti, dalle tende, dai divani e da tutti
gli oggetti infiammabili. Attenzione alle persone accanto: una
scintilla potrebbe colpire negli occhi o sulla pelle causando gravi
ustioni".
Per scongiurare incidenti, il
Codacons ricorda quindi che i fuochi di Capodanno non andrebbero usati
mai "da chi sta fumando, in caso di vento, ne’ puntandoli contro le
persone o verso balconi e finestre". Ancora, "accendete sempre un
prodotto alla volta, avendo l’accortezza di tenere gli altri prodotti
lontano e al riparo da eventuali scintille; non fateli esplodere in
recipienti, specialmente se di vetro; non accendete prodotti
danneggiati: ad esempio i razzi in caso di rottura del bastoncino, la
traiettoria sarebbe compromessa".       Le precauzioni non finiscono qui. L’associazione ricorda di "non
avvicinare mai la faccia al prodotto pirico, di accendere la miccia
allungando il braccio, tenendo cosi’ a distanza il busto, allontanarsi
quando la miccia e’ stata accesa o ripararsi in un posto sicuro quando
e’ qualcun altro a usarli". Infine, "mai provare a farli esplodere una
seconda volta in caso di mancato funzionamento o di funzionamento
parziale; non cercare di verificare la causa del mancato
funzionamento, ma coprite il botto con terra, sabbia e acqua. E
soprattutto non abbandonare mai artifici inesplosi".

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito