MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it

BANCHE: LA TRATTATIVA TRA ABI E CONSUMATORI SFIORA LA RISSA

27 Aprile 2007








Le associazioni dei consumatori, dapprima divise, hanno raggiunto l’unanimità sulla decisione di non firmare l’accordo con l’Abi – annunciato nei giorni scorsi come già concluso – sui mutui.

Durante l’incontro odierno ancora in corso, il rappresentante Abi Sante Cecca, ha affermato che vi erano margini di trattativa per migliorare la proposta delle banche ma, messo alle strette dalle associazioni, non ha voluto specificare quali fossero tali margini ed ha sospeso l’incontro, al fine di ottenere il consenso su una proposta peggiore.

Un comportamento scorrettissimo ? afferma il Codacons ? di cui Bankitalia non potrà non tener conto quando dovrà stabilire il tasso di penale per l’uscita dai vecchi mutui.
Una brutta figura fatta dalle banche che vogliono far scoprire le controparti senza dire quali sono le loro disponibilità, e che getta inquietanti ombre di scorrettezza sull’intero sistema creditizio.

?Se l’accordo non andrà in porto ? afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi, presente alla riunione ? chiederemo che Bankitalia acquisisca tutti i dati rifiutati ai consumatori per capire entità e qualità dei vari mutui attualmente esistenti sul mercato, e pretenderemo la dimostrazione rigorosa da parte delle banche che l’estinzione anticipata dei mutui abbia effettivamente un costo per gli istituti di credito. Noi non ne siamo affatto convinti ? conclude Rienzi ? dal momento che tale affare consente alle banche di disporre di quantitativi di denaro elevati ed immediati rispetto ai pagamenti rateali?.

La riunione tra Abi e consumatori è tuttora in corso.





Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito