MENU
Viale Gran Sasso 10 - 20131 Milano
02 2941 9096 / 02 2940 8196 info@codaconslombardia.it
02 2941 9096 02 2940 8196 SCRIVICI PRENOTA APPUNTAMENTO

ANCORA UN SENZATETTO TROVATO A MILANO: INACCETTABILE MORIRE PER CONGELAMENTO

21 Gennaio 2009


 

 IL CODACONS CHIEDE AD ATM  E FERROVIE DI TENERE APERTI I MEZZANINI ANCHE DI NOTTE

Ancora un morto a Milano per il freddo. “E’ inaccettabile che nel XXI secolo, nella città più ricca d’Italia, ci possano ancora delle persone che muoiono per il freddo” ha dichiarato il presidente del Codacons, avv. Marco Maria Donzelli.

“Non vogliamo polemizzare con il Comune, ma da anni denunciamo che il piano antifreddo è insufficiente. E’ inutile dire che sono stati potenziati i posti letto nei dormitori e che non vengono tutti occupati, come se questo dimostrasse che il Comune ha fatto abbastanza. E’ arcinoto, infatti, che molti vagabondi rifiutano l’aiuto e altri lo temono, ad esempio perché irregolari. Dunque bisogna fare qualcosa di diverso” ha concluso Donzelli.

Il Codacons, ad esempio,  chiede ai gestori delle metropolitane italiane e alle ferrovie di tenere aperte le stazioni ed i sottopassaggi sotterranei, per consentire, a chi non ha una fissa dimora, di trovare un riparo dal gelo.

Per questo motivo il Codacons ripropone ad Atm e alle ferrovie di Milano (LeNord e Fs) di tenere aperte le stazioni ed i sottopassaggi sotterranei anche di notte, per consentire, a chi non ha una fissa dimora, di trovare un riparo dal gelo.

 IANO CONTRO IL FREDDO A MILANO: INSUFFICIENTE

ANCORA UN SENZATETTO TROVATO A MILANO: INACCETTABILE MORIRE PER CONGELAMENTO

Compila il form qui sotto inserendo i dati richiesti così da essere contattato in tempi rapidi da un nostro assistente legale.





    AGGIORNAMENTI IN PRIMO PIANO:

    Partecipa alle nostre battaglie, fai valere i tuoi diritti!

    Cerca nel sito